Passione per l'elettronica
 

Potenziare modulatore RF per TV

TelespallaBob 16 Ago 2017 14:01
Salve, ho comprato un modulatore au***** video per collegare a un vecchio
televisore con la sola presa antenna delle sorgenti au***** video esterne.
Nella fattispecie questo:

http://tinyurl.com/yanzaxzx

Ora, volendo potenziare l'uscita per trasmettere nell'ambito di una
stanza o di un appartamento senza usare il cavo di collegamento, avrei
individuato uno schema di nuova elettronica da cui ricavare la parte che
farebbe da amplificatore lineare RF.

https://s2.postimg.org/n8175vc6h/Immagine.jpg

La domanda è dove inserire il segnale RF proveniente dal modulatore?
Innanzitutto scollegherei la R23 ed eliminerei tutto il resto del
circuito ad eccezione dei due transistor amplificatori RF.
Potrei entrare in C26, togliendo L3?
Oppure direttamente in C29 eliminando anche TR4?

Grazie.
LAB 16 Ago 2017 14:28
Entrerei nella base di Tr4 attraverso C26.


--


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
TelespallaBob 17 Ago 2017 12:21
Il 16/08/2017 14:28, LAB ha scritto:
> Entrerei nella base di Tr4 attraverso C26.
>
>


Grazie, provo così.
Leggendo l'articolo di Nuova Elettronica vedo che per alcune bobine
dicono di usare filo di rame argentato, mentre per altre filo di rame
smaltato.
Che differenza ha il filo di rame argentato?
Se al suo posto si usa il filo smaltato rispettando però tutto il resto
della geometria della bobina, cosa cambia?
Grazie.
Renato 17 Ago 2017 12:54
Il 17/08/2017 12:21, TelespallaBob ha scritto:

[C U T]

> Leggendo l'articolo di Nuova Elettronica vedo che per alcune bobine
> dicono di usare filo di rame argentato, mentre per altre filo di rame
> smaltato.
> Che differenza ha il filo di rame argentato?
> Se al suo posto si usa il filo smaltato rispettando però tutto il resto
> della geometria della bobina, cosa cambia?
> Grazie.


Sono piu' bravi di me a spiegartelo....
<https://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_pelle>

Posso solo confermare che la differenza, alle alte frequenze, e'
notevole....


--

Ciao, Renato
rondine 18 Ago 2017 17:28
Il giorno mercoledì 16 agosto 2017 14:01:17 UTC+2, TelespallaBob ha scritto:
> Salve, ho comprato un modulatore au***** video per collegare a un vecchio
> televisore con la sola presa antenna delle sorgenti au***** video esterne.
> Nella fattispecie questo:
>
> http://tinyurl.com/yanzaxzx
>
> Ora, volendo potenziare l'uscita per trasmettere nell'ambito di una
> stanza o di un appartamento senza usare il cavo di collegamento, avrei
> individuato uno schema di nuova elettronica da cui ricavare la parte che
> farebbe da amplificatore lineare RF.
>
> https://s2.postimg.org/n8175vc6h/Immagine.jpg
>
> La domanda è dove inserire il segnale RF proveniente dal modulatore?
> Innanzitutto scollegherei la R23 ed eliminerei tutto il resto del
> circuito ad eccezione dei due transistor amplificatori RF.
> Potrei entrare in C26, togliendo L3?
> Oppure direttamente in C29 eliminando anche TR4?
>
> Grazie.

..non sono certo di questi numeri, ma se per una TV il segnale bastasse di
50dBuV, è presumibile che l' uscita di quel "RF modulator"
sia di circa 50 dBuV, ossia di meno di 0.5mV su 50 Ohm
Per avere invece una trasmissione da almeno 1W (che io farei regolabili),
su 50 Ohm di antenna accordata,
occorrono 137 dBuV, ossia il finale dovrebbe avere 137-50=87 dB di guadagno,
cosa che non rendono di certo quei 2 transistor..
rondine 19 Ago 2017 19:31
..guarda anche con questo calcolatore online
<http://www.ra*****-electronics.com/info/propagation/path-loss/free-space-formula-equation.php>
dell' attenuazione di tratta, tra due antenne una ricevente e l' altra
trasmittente,
mettendo come guadagno per le due antenne =0, distanza di 0.1Km, frequenza di
100MHz,
..per trasmettere un segnale appena sufficiente per un televisore,
su quello ricevente, ti occorre un finale che guadagni minimo 52.44dB, da
abbondare!
per compensare appunto la dispersione dovute alla distanza..

Dai due transistor ottenere un guadagno di una ventina di decibel sarebbe già
tanto per loro ma poco per quanti te ne servono.. purché...
TelespallaBob 19 Ago 2017 21:02
Il 19/08/2017 19:31, rondine ha scritto:
> ..guarda anche con questo calcolatore online
>
<http://www.ra*****-electronics.com/info/propagation/path-loss/free-space-formula-equation.php>
> dell' attenuazione di tratta, tra due antenne una ricevente e l' altra
trasmittente,
> mettendo come guadagno per le due antenne =0, distanza di 0.1Km, frequenza di
100MHz,
> ..per trasmettere un segnale appena sufficiente per un televisore,
> su quello ricevente, ti occorre un finale che guadagni minimo 52.44dB, da
abbondare!
> per compensare appunto la dispersione dovute alla distanza..
>
> Dai due transistor ottenere un guadagno di una ventina di decibel sarebbe già
tanto per loro ma poco per quanti te ne servono.. purché...
>

Grazie per l'interessamento!
Purché...?

La distanza comunque mi basterebbe fosse 10 metri, o anche meno.

Considera che una volta esistevano (e sono impazzito a cercarne uno UHF
ma non li trovo) i moduli MAV della Aurel sia VHF che UHF, da abbinare a
un eventuale booster dedicato o da usare tal quali.
Io ne ho uno VHF che trasmette sul c*****e H2, e da solo senza booster
trasmette dal salotto allo stu*****, attraversando due pareti, per essere
poi ricevuto da un piccolo 5'' bianco e nero.
La potenza di uscita del modulino dovrebbe essere circa 2mW, alimentato a 5V
Con il Booster aggiuntivo alimentato a 12V non ricordo a che potenza si
arriva, ma per quello che devo fare mi bastano anche i 2mW del modulo Aurel.
Purtroppo però il televisore d'epoca che devo usare non ha il c*****e H2,
ma arriva all'H oppure ha la gamma UHF (da qui la ricerca infruttuosa di
un modulo Aurel UHF).
Spero che con quel modulatore VHF che ho preso e il lineare a due
transistor ricavato da Nuova elettronica riesca a coprire la distanza
lettore DVD-Televisore all'interno della stessa stanza...
TelespallaBob 19 Ago 2017 21:52
Il 19/08/2017 21:02, TelespallaBob ha scritto:
> Il 19/08/2017 19:31, rondine ha scritto:
>> ..guarda anche con questo calcolatore online
>>
<http://www.ra*****-electronics.com/info/propagation/path-loss/free-space-formula-equation.php>

>>
>> dell' attenuazione di tratta, tra due antenne una ricevente e l' altra
>> trasmittente,
>> mettendo come guadagno per le due antenne =0, distanza di 0.1Km,
>> frequenza di 100MHz,
>> ..per trasmettere un segnale appena sufficiente per un televisore,
>> su quello ricevente, ti occorre un finale che guadagni minimo 52.44dB,
>> da abbondare!
>> per compensare appunto la dispersione dovute alla distanza..
>>
>> Dai due transistor ottenere un guadagno di una ventina di decibel
>> sarebbe già tanto per loro ma poco per quanti te ne servono.. purché...
>>
>
> Grazie per l'interessamento!
> Purché...?
>
> La distanza comunque mi basterebbe fosse 10 metri, o anche meno.
>
> Considera che una volta esistevano (e sono impazzito a cercarne uno UHF
> ma non li trovo) i moduli MAV della Aurel sia VHF che UHF, da abbinare a
> un eventuale booster dedicato o da usare tal quali.
> Io ne ho uno VHF che trasmette sul c*****e H2, e da solo senza booster
> trasmette dal salotto allo stu*****, attraversando due pareti, per essere
> poi ricevuto da un piccolo 5'' bianco e nero.
> La potenza di uscita del modulino dovrebbe essere circa 2mW, alimentato
> a 5V
> Con il Booster aggiuntivo alimentato a 12V non ricordo a che potenza si
> arriva, ma per quello che devo fare mi bastano anche i 2mW del modulo
> Aurel.
> Purtroppo però il televisore d'epoca che devo usare non ha il c*****e H2,
> ma arriva all'H oppure ha la gamma UHF (da qui la ricerca infruttuosa di
> un modulo Aurel UHF).
> Spero che con quel modulatore VHF che ho preso e il lineare a due
> transistor ricavato da Nuova elettronica riesca a coprire la distanza
> lettore DVD-Televisore all'interno della stessa stanza...
>

Il circuito completo di Nuova Elettronica (Riv. n. 114/115) parla di
100mW di uscita.
Dovrebbe essercene in abbondanza! Sempre che il modulatore cinese abbia
un livello di uscita adeguato...
D'altra parte prima del C26 in cui intendo iniettare il segnale del
modulatore, sul circuito originale della rivista ci sono un oscillatore
a quarzo e un duplicatore di frequenza.
RoV 19 Ago 2017 22:36
On 19/08/2017 21:02, TelespallaBob wrote:

> Spero che con quel modulatore VHF che ho preso e il lineare a due
> transistor ricavato da Nuova elettronica riesca a coprire la distanza
> lettore DVD-Televisore all'interno della stessa stanza...
>

Riesci ad aprire il modulatore?
Quasi sicuramente attenua fortemente il segnale prima di inserirlo sulla
linea di antenna del televisore. Magari gia' bypassando l'attenuatore e
mettendo un filo di antenna sul modulatore e uno sul TV copri diversi
metri. Altrimenti con uno sta***** a transistor per me te la cavi; oppure
con un MMIC a larga banda tipo il MAV11.

Ciao,
--
RoV - IW3IPD
http://digilander.libero.it/rvise
http://iw3ipd.blogspot.it/
Drizzt do'Urden 19 Ago 2017 22:47
Il 16/08/2017 14:01, TelespallaBob ha scritto:
> Salve, ho comprato un modulatore au***** video per collegare a un vecchio
> televisore con la sola presa antenna delle sorgenti au***** video esterne.
> Nella fattispecie questo:
>
> http://tinyurl.com/yanzaxzx
>
> Ora, volendo potenziare l'uscita per trasmettere nell'ambito di una
> stanza o di un appartamento senza usare il cavo di collegamento, avrei
> individuato uno schema di nuova elettronica da cui ricavare la parte che
> farebbe da amplificatore lineare RF.
>
> https://s2.postimg.org/n8175vc6h/Immagine.jpg
>
> La domanda è dove inserire il segnale RF proveniente dal modulatore?
> Innanzitutto scollegherei la R23 ed eliminerei tutto il resto del
> circuito ad eccezione dei due transistor amplificatori RF.
> Potrei entrare in C26, togliendo L3?
> Oppure direttamente in C29 eliminando anche TR4?
>
> Grazie.


Da ragazzo ho fatto un esperimento (ne facevo tanti), ho preso una
vecchia centralina TV e nell'ingresso UHF dove andava collegata
l'antenna ho invece collegato l'uscita rf del video registratore e
all'uscita della centralina, dove andava collegata la calata per le
prese ho invece collegato una vecchia antenna UHF, il risultato è stato
che ho trasmesso il film via etere per pochi metri (non ricordo
esattamente la distanaza ma non sono uscito dal cortile di casa).
So perfettamente che è un sacrilegio far una cosa del genere ma la mia
curiosità era tanta a quei tempi :-)




--
Saluti da Drizzt.
www.tappezzeriagraziella.com
rondine 19 Ago 2017 23:06
Il giorno sabato 19 agosto 2017 22:36:33 UTC+2, RoV ha scritto:
> On 19/08/2017 21:02, TelespallaBob wrote:
>
>> Spero che con quel modulatore VHF che ho preso e il lineare a due
>> transistor ricavato da Nuova elettronica riesca a coprire la distanza
>> lettore DVD-Televisore all'interno della stessa stanza...
>>
>
> Riesci ad aprire il modulatore?
> Quasi sicuramente attenua fortemente il segnale prima di inserirlo sulla
> linea di antenna del televisore. Magari gia' bypassando l'attenuatore e
> mettendo un filo di antenna sul modulatore e uno sul TV copri diversi
> metri. Altrimenti con uno sta***** a transistor per me te la cavi; oppure
> con un MMIC a larga banda tipo il MAV11.
>
> Ciao,
> --
> RoV - IW3IPD
> http://digilander.libero.it/rvise
> http://iw3ipd.blogspot.it/

..penso anch' io che dentro ci sia un attenuatore essendo queste le specifiche
per una TV
<http://wgator.altervista.org/tecnico/norme.htm>


..100mW su 50 ohm sono 127 dBuV
<http://www.ghz.it/TabellaConversione.htm>

Normalmente gli amplificatori d' antenna che usiamo hanno guadagni attorno ai
20dB

Insomma chi ne ha voglia faccia i suoi conti e se qualcuno ci prova col
montaggio magari faccia sapere...

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Passione per l'elettronica | Tutti i gruppi | it.hobby.elettronica | Notizie e discussioni elettronica | Elettronica Mobile | Servizio di consultazione news.