Passione per l'elettronica
 

Telecamera che vede *vicino*..

pierino 26 Lug 2017 18:41
Ciao,
Scusate la terminologia, sicuramente errata, ma avrei questa esigenza :

Telecamera posta ad una altezza di circa 3 mt ( sotto il porticato ) che
guarda una porta/finestra posta a circa 2/3 mt di distanza.

Dovrebbe vedere in tutta la sua altezza un eventuale individuo che tenti
di entrare dalla porta/finestra.

Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri

Che tipo di telecamera dovrei cercare ? Di tipo grandangolo ? Esiste ?

Grazie
emilio 26 Lug 2017 18:50
pierino ha scritto:
> Ciao,
> Scusate la terminologia, sicuramente errata, ma avrei questa esigenza :
>
> Telecamera posta ad una altezza di circa 3 mt ( sotto il porticato ) che
> guarda una porta/finestra posta a circa 2/3 mt di distanza.
>
> Dovrebbe vedere in tutta la sua altezza un eventuale individuo che tenti
> di entrare dalla porta/finestra.
>
> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri
>
> Che tipo di telecamera dovrei cercare ? Di tipo grandangolo ? Esiste ?
>
> Grazie

per quello che ne so io ,con l'ottica appropriata, puoi vedere quello
che vuoi. ti consiglio di rivolgerti a chi produce sistemi di visione
elettronici o sistemi di allarme
sandro 26 Lug 2017 21:16
Il 26/07/2017 18.41, pierino ha scritto:
> Ciao,
> Scusate la terminologia, sicuramente errata, ma avrei questa esigenza :
>
> Telecamera posta ad una altezza di circa 3 mt ( sotto il porticato ) che
> guarda una porta/finestra posta a circa 2/3 mt di distanza.
>
> Dovrebbe vedere in tutta la sua altezza un eventuale individuo che tenti
> di entrare dalla porta/finestra.
>
> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri
>
> Che tipo di telecamera dovrei cercare ? Di tipo grandangolo ? Esiste ?

Esistono ottiche grandangolari, cosi' come tele.
Alcune camere di videosorveglianza evolute hanno anche focale variabile
(= zoom) e, volendo, torretta mobile.
Si chiamano PTZ (pan, tilt, zoom) e si gestiscono da remoto, anche via
telefonino.

Basta che hai a portata di camera una LAN domestica...



sandro
Giacobino da Tradate 26 Lug 2017 21:51
Il 26/07/2017 21:16, sandro ha scritto:

>> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri

> Esistono ottiche grandangolari, cosi' come tele.
> Alcune camere di videosorveglianza evolute hanno anche focale variabile

in generale la telecamera di sorveglianza ha la focale grandangolare,
ossia ha una visuale molto larga e risulta a fuoco da pochi cm
all'infinito, senza bisogno di focheggiare.

L'effetto collaterale e' la distorsione delle linee, che in questo tipo
di registrazione non risulta importante.

Normalmente l'ottica "grandangolare" viene definita dalla lunghezza
focale in millimetri, ma questo valore non ti aiuta a scegliere perche'
cambia da camera a camera a seconda delle dimensioni del sensore. Guarda
invece l'angolo di visuale, da 120 a 170 gradi indica delle ottiche
grandangolari (visione ampia, sempre a fuoco).


--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
pierino 27 Lug 2017 10:58
Il 26/07/2017 21:51, Giacobino da Tradate ha scritto:
> Il 26/07/2017 21:16, sandro ha scritto:
>
>>> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri
>
>> Esistono ottiche grandangolari, cosi' come tele.
>> Alcune camere di videosorveglianza evolute hanno anche focale variabile
>
> in generale la telecamera di sorveglianza ha la focale grandangolare,
> ossia ha una visuale molto larga e risulta a fuoco da pochi cm
> all'infinito, senza bisogno di focheggiare.
>

Ah, quindi e' *sempre* a fuoco ?


> L'effetto collaterale e' la distorsione delle linee, che in questo tipo
> di registrazione non risulta importante.
>

OK

> Normalmente l'ottica "grandangolare" viene definita dalla lunghezza
> focale in millimetri, ma questo valore non ti aiuta a scegliere perche'
> cambia da camera a camera a seconda delle dimensioni del sensore. Guarda
> invece l'angolo di visuale, da 120 a 170 gradi indica delle ottiche
> grandangolari (visione ampia, sempre a fuoco).
>

Ok, vedo dal manuale : http://bit.ly/2tFtQNP

Lens :
-I3: 4,6mm;
-I5: 4,6,12mm;
-I8: 6,12,16mm) @F2.0
angle of view: 83°(4mm), 55.4°(6mm), 24.7°(12mm),19.1°(16mm)

Cioe' vuol dire che a seconda del diametro? della lente ( 4mm / 6mm /
12mm ) avro' un angolo di visuale diverso ?

Indipendentemente dal diametro, il fuoco e' sempre ottimale ?

Questa telecamera va bene o dovrei cercarne altre con caratteristiche
diverse ?

Che lente dovrei prendere per avere il massimo risultato per quello che
mi serve: vedere da vicino ( qualche metro ) una figura umana in tutta
la sua altezza ?

Grazie
sandro 27 Lug 2017 12:43
Il 27/07/2017 10.58, pierino ha scritto:
> Il 26/07/2017 21:51, Giacobino da Tradate ha scritto:
>> Il 26/07/2017 21:16, sandro ha scritto:
>>
>>>> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri
>>
>>> Esistono ottiche grandangolari, cosi' come tele.
>>> Alcune camere di videosorveglianza evolute hanno anche focale variabile
>>
>> in generale la telecamera di sorveglianza ha la focale grandangolare,
>> ossia ha una visuale molto larga e risulta a fuoco da pochi cm
>> all'infinito, senza bisogno di focheggiare.
>>
>
> Ah, quindi e' *sempre* a fuoco ?
>
>
>> L'effetto collaterale e' la distorsione delle linee, che in questo
>> tipo di registrazione non risulta importante.
>>
>
> OK
>
>> Normalmente l'ottica "grandangolare" viene definita dalla lunghezza
>> focale in millimetri, ma questo valore non ti aiuta a scegliere
>> perche' cambia da camera a camera a seconda delle dimensioni del
>> sensore. Guarda invece l'angolo di visuale, da 120 a 170 gradi indica
>> delle ottiche grandangolari (visione ampia, sempre a fuoco).
>>
>
> Ok, vedo dal manuale : http://bit.ly/2tFtQNP
>
> Lens :
> -I3: 4,6mm;
> -I5: 4,6,12mm;
> -I8: 6,12,16mm) @F2.0
> angle of view: 83°(4mm), 55.4°(6mm), 24.7°(12mm),19.1°(16mm)
>
> Cioe' vuol dire che a seconda del diametro? della lente ( 4mm / 6mm /
> 12mm ) avro' un angolo di visuale diverso ?
>
> Indipendentemente dal diametro, il fuoco e' sempre ottimale ?
>
> Questa telecamera va bene o dovrei cercarne altre con caratteristiche
> diverse ?
>
> Che lente dovrei prendere per avere il massimo risultato per quello che
> mi serve: vedere da vicino ( qualche metro ) una figura umana in tutta
> la sua altezza ?

Ad una distanza di 2/3m, se vuoi avere la "lettura" di una cosa di 2m
(poco piu' dell'altezza di una media corporatura), va presa un'ottica
sostanzialmente grandangolare.
Tra quelli che riporti, sceglierei quello da 80° di angolo di campo.
Devi pero' valutare se la tua intenzione e' "vedere" davvero la sola
finestra, oppure anche qualcosa attorno e se vuoi cogliere la dinamica
di quel succede prima e dopo l'evento che ti interessa, che non conosco.

A limitare le inquadrature si ottengono sicuramente livelli di dettaglio
maggiori, pero' si rischia di tagliare fuori dinamiche che possono
invece essere piu' utili.
Non so se ho reso l'idea.



sandro
sandro 27 Lug 2017 12:49
Il 27/07/2017 12.43, sandro ha scritto:
> Il 27/07/2017 10.58, pierino ha scritto:
>> Il 26/07/2017 21:51, Giacobino da Tradate ha scritto:
>>> Il 26/07/2017 21:16, sandro ha scritto:
>>>
>>>>> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri
>>>
>>>> Esistono ottiche grandangolari, cosi' come tele.
>>>> Alcune camere di videosorveglianza evolute hanno anche focale variabile
>>>
>>> in generale la telecamera di sorveglianza ha la focale grandangolare,
>>> ossia ha una visuale molto larga e risulta a fuoco da pochi cm
>>> all'infinito, senza bisogno di focheggiare.
>>>
>>
>> Ah, quindi e' *sempre* a fuoco ?
>>
>>
>>> L'effetto collaterale e' la distorsione delle linee, che in questo
>>> tipo di registrazione non risulta importante.
>>>
>>
>> OK
>>
>>> Normalmente l'ottica "grandangolare" viene definita dalla lunghezza
>>> focale in millimetri, ma questo valore non ti aiuta a scegliere
>>> perche' cambia da camera a camera a seconda delle dimensioni del
>>> sensore. Guarda invece l'angolo di visuale, da 120 a 170 gradi indica
>>> delle ottiche grandangolari (visione ampia, sempre a fuoco).
>>>
>>
>> Ok, vedo dal manuale : http://bit.ly/2tFtQNP
>>
>> Lens :
>> -I3: 4,6mm;
>> -I5: 4,6,12mm;
>> -I8: 6,12,16mm) @F2.0
>> angle of view: 83°(4mm), 55.4°(6mm), 24.7°(12mm),19.1°(16mm)
>>
>> Cioe' vuol dire che a seconda del diametro? della lente ( 4mm / 6mm /
>> 12mm ) avro' un angolo di visuale diverso ?
>>
>> Indipendentemente dal diametro, il fuoco e' sempre ottimale ?
>>
>> Questa telecamera va bene o dovrei cercarne altre con caratteristiche
>> diverse ?
>>
>> Che lente dovrei prendere per avere il massimo risultato per quello
>> che mi serve: vedere da vicino ( qualche metro ) una figura umana in
>> tutta la sua altezza ?
>
> Ad una distanza di 2/3m, se vuoi avere la "lettura" di una cosa di 2m
> (poco piu' dell'altezza di una media corporatura), va presa un'ottica
> sostanzialmente grandangolare.
> Tra quelli che riporti, sceglierei quello da 80° di angolo di campo.
> Devi pero' valutare se la tua intenzione e' "vedere" davvero la sola
> finestra, oppure anche qualcosa attorno e se vuoi cogliere la dinamica
> di quel succede prima e dopo l'evento che ti interessa, che non conosco.
>
> A limitare le inquadrature si ottengono sicuramente livelli di dettaglio
> maggiori, pero' si rischia di tagliare fuori dinamiche che possono
> invece essere piu' utili.
> Non so se ho reso l'idea.

Aggiungo che, in base a dove metti la telecamera, puoi non vedere in
volto il malintenzionato.
Ad esempio, se avessi la tua inquadratura perfettamente centrata sulla
sola finestra, vedresti una sagoma che entra nell'inquadratura, di
spalle... se davvero volessi la segnaletica dell'intrusore, la camera
dovrebbe stare DENTRO l'ambiente dove c'e' la fienstra, e lo vedresti
senza dubbio nell'azione.

Paradossalmente, e' piu' probabile fare un riconoscimento facciale con
una telecamera posta ad un isolato di distanza, perche', magari uno
prima di fare uno scasso si mette un sacchetto in testa, ma non ci gira
per strada cento metri prima... ;)



sandro
rondine 27 Lug 2017 12:50
Il giorno mercoledì 26 luglio 2017 18:41:13 UTC+2, pierino ha scritto:
> Ciao,
> Scusate la terminologia, sicuramente errata, ma avrei questa esigenza :
>
> Telecamera posta ad una altezza di circa 3 mt ( sotto il porticato ) che
> guarda una porta/finestra posta a circa 2/3 mt di distanza.
>
> Dovrebbe vedere in tutta la sua altezza un eventuale individuo che tenti
> di entrare dalla porta/finestra.
>
> Quindi la lunghezza focale dovrebbe essere, appunto, di pochi metri
>
> Che tipo di telecamera dovrei cercare ? Di tipo grandangolo ? Esiste ?
>
> Grazie

..prova con un calcolatore di focale online tipo questo ma ne troverai anche di
più completi facendo ricerche anche in inglese ecc ecc..
<http://www.microtelecamere.it/lenti/calcolo-focale.asp>
rondine 27 Lug 2017 13:00
pierino 27 Lug 2017 16:01
Il 27/07/2017 13:00, rondine ha scritto:
> correggo l' indirizzo
> http://www.microtelecamere.it/lenti/calcolo-focale.htm
>
>

Ok , benissimo , allora ho provato :

*********
In base ai dati impostati

Larghezza della scena: 2000 mm

Altezza della scena: 2000 mm

Distanza tra il soggetto e la lente: 3000 mm

Sensore: 1/3

occorrerà un obiettivo di focale pari a circa 5,4.

Scegliere una lente a focale fissa con il valore più vicino per difetto,
oppure una lente con focale regolabile in cui il valore trovato sia
compreso fra il limite minimo e massimo.
********

Cosa vuol dire: obiettivo focale pari a circa 5,4 ? Come e' espressa
questa misura, in mm ?

Sarebbe la lente ?
Lens :
-I3: 4,6mm;
-I5: 4,6,12mm;
-I8: 6,12,16mm;

Ma non vedo il valore 5,4

Poi,ho scelto il sensore da 1/3 su una scelta di :

1/4'' 1/3'' 1/2'' 2/3'' 1''

Ma i vari "Formato del sensore " sono le dimensioni, in pollici, del
sensore CMOS ?

La mia telecamera, per esempio, ha 1/3” Progressive Scan CMOS, sarebbe
quello che ho scelto ?

Perche' ci sono varie dimensioni del sensore CMOS ? Quelli piu' grandi
vedono di piu' e meglio ? Raccolgono piu' informazioni ?

Grazie
pierino 27 Lug 2017 16:13
....
>> Che lente dovrei prendere per avere il massimo risultato per quello
>> che mi serve: vedere da vicino ( qualche metro ) una figura umana in
>> tutta la sua altezza ?
>
> Ad una distanza di 2/3m, se vuoi avere la "lettura" di una cosa di 2m
> (poco piu' dell'altezza di una media corporatura), va presa un'ottica
> sostanzialmente grandangolare.

Ok, ma non trovo la specifica precisa *grandangolare* forse e' espressa
in inglese ma non saprei come si scrive, quella che ho indicato sarebbe
"grandangolare" ?


> Tra quelli che riporti, sceglierei quello da 80° di angolo di campo.
> Devi pero' valutare se la tua intenzione e' "vedere" davvero la sola
> finestra, oppure anche qualcosa attorno e se vuoi cogliere la dinamica
> di quel succede prima e dopo l'evento che ti interessa, che non conosco.
>

> A limitare le inquadrature si ottengono sicuramente livelli di dettaglio
> maggiori, pero' si rischia di tagliare fuori dinamiche che possono
> invece essere piu' utili.


Si, beh, sarebbe interessante vedere almeno qualche metro del percorso
che fa, giusto per avere piu' informazioni, quindi 80° andrebbe bene? Se
scegliessi un' angolo minore, ad esempio, il minimo, 19,1°, vedrei meno
in 'larghezza' ma "meglio" in qualita' ?

> Non so se ho reso l'idea.
>

direi proprio di si' .. :-)

Grazie
>
>
> sandro
Giacobino da Tradate 27 Lug 2017 16:14
Il 27/07/2017 10:58, pierino ha scritto:

>> la focale grandangolare ... risulta a fuoco da pochi cm
>> all'infinito, senza bisogno di focheggiare.

> Ah, quindi e' *sempre* a fuoco ?

esatto

> Cioe' vuol dire che a seconda del diametro? della lente ( 4mm / 6mm /
> 12mm ) avro' un angolo di visuale diverso ?

4 - 6 - 12 mm non e' un diametro (misurabile con un righello) ma la
distanza a cui cade a fuoco l'immagine dietro l'obiettivo anteposto al
sensore. E' una distanza fisica e reale ma va messo su un allestimento
per misurala.

Comunque se allo stesso sensore (nel tuo caso 1/3" = 8 mm di diagonale)
tu metti davanti obiettivi sempre piu' lunghi, essi inquadrano una scena
sempre piu' ristretta ma in compenso puoi vederla sempre da piu' lontano.

Che distanza c'e' fra la porta che vuoi vedere, e la telecamera che la
inquadra? Se la piazzi a pochi metri della porta, usa la focale piu'
corta; se piazzi la telecamera dall'altra parte della strada, usa un
teleobiettivo.

> Indipendentemente dal diametro, il fuoco e' sempre ottimale ?

non e' un diametro ma una distanza focale; piu' la focale e' corta, piu'
la messa a fuoco va sempre bene.

> Questa telecamera va bene o dovrei cercarne altre con caratteristiche
> diverse ?

Se la metti vicino alla scena, usa la focale piu' corta, in qs. caso
4mm, con un angolo di 83 gradi - accettabile ma non eccezionale.

> Che lente dovrei prendere per avere il massimo risultato per quello che
> mi serve: vedere da vicino ( qualche metro ) una figura umana in tutta
> la sua altezza ?

io cercherei un grandangolare un po' piu' spinto, 100 - 110 gradi.

pensa che in una action ******* e' circa 170 gradi, pari alla visione
frontale di un uomo... ed e' a fuoco da pochi cm all'infinito.





--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
sandro 27 Lug 2017 17:03
Il 27/07/2017 16.13, pierino ha scritto:
> ....
>>> Che lente dovrei prendere per avere il massimo risultato per quello
>>> che mi serve: vedere da vicino ( qualche metro ) una figura umana in
>>> tutta la sua altezza ?
>>
>> Ad una distanza di 2/3m, se vuoi avere la "lettura" di una cosa di 2m
>> (poco piu' dell'altezza di una media corporatura), va presa un'ottica
>> sostanzialmente grandangolare.
>
> Ok, ma non trovo la specifica precisa *grandangolare* forse e' espressa
> in inglese ma non saprei come si scrive, quella che ho indicato sarebbe
> "grandangolare" ?

L'aggettivo usa un sistema di riferimento fisiologico, l'angolo di vista
dell'occhio umano.
Si considera per convenzione, di circa 40° l'angolo "normale", ossia,
l'angolo entro il quale con la vista si concentra l'attenzione.

Angoli di vista piu' stretti vengono attribuiti ad obiettivi "tele" (o
teleobiettivi, che dir si voglia), angoli piu' grandi ad obiettivi
"grandangolari", come il nome ben suggerisce.

Per cui, nella lista che hai riportato, possiamo riconoscere tutti e tre
i tipi:
84° grandagolare
55° normale (direi, leggermente grandangolare)
24° e 19° teleobiettivi


>> Tra quelli che riporti, sceglierei quello da 80° di angolo di campo.
>> Devi pero' valutare se la tua intenzione e' "vedere" davvero la sola
>> finestra, oppure anche qualcosa attorno e se vuoi cogliere la dinamica
>> di quel succede prima e dopo l'evento che ti interessa, che non conosco.
>>
>
>> A limitare le inquadrature si ottengono sicuramente livelli di
>> dettaglio maggiori, pero' si rischia di tagliare fuori dinamiche che
>> possono invece essere piu' utili.
>
>
> Si, beh, sarebbe interessante vedere almeno qualche metro del percorso
> che fa, giusto per avere piu' informazioni, quindi 80° andrebbe bene? Se
> scegliessi un' angolo minore, ad esempio, il minimo, 19,1°, vedrei meno
> in 'larghezza' ma "meglio" in qualita' ?

Credo che per la vicinanza, 80° siano del tutto suggeriti.
Se prendessi un 19°, avresti un'ottimo primo piano della sola maniglia
della finestra, probabilmente...


Domanda:
Non hai una fotocamera vulgaris dotata di ottica zoom, con la quale
sceglierti l'inquadratura desiderata (dalla posizione esatta in cui
andrai a mettere la telecamera di sorveglianza), eppoi ti vai a leggere
che focale risulta...?



sandro
sandro 27 Lug 2017 17:15
Il 27/07/2017 16.01, pierino ha scritto:
> Il 27/07/2017 13:00, rondine ha scritto:
>> correggo l' indirizzo
>> http://www.microtelecamere.it/lenti/calcolo-focale.htm
>>
>>
>
> Ok , benissimo , allora ho provato :
>
> *********
> In base ai dati impostati
>
> Larghezza della scena: 2000 mm
>
> Altezza della scena: 2000 mm
>
> Distanza tra il soggetto e la lente: 3000 mm
>
> Sensore: 1/3
>
> occorrerà un obiettivo di focale pari a circa 5,4.
>
> Scegliere una lente a focale fissa con il valore più vicino per difetto,
> oppure una lente con focale regolabile in cui il valore trovato sia
> compreso fra il limite minimo e massimo.
> ********
>
> Cosa vuol dire: obiettivo focale pari a circa 5,4 ? Come e' espressa
> questa misura, in mm ?

Credo proprio di si


> Sarebbe la lente ?
> Lens :
> -I3: 4,6mm;
> -I5: 4,6,12mm;
> -I8: 6,12,16mm;
>
> Ma non vedo il valore 5,4

Dovrai adattarti al 4mm o al 6mm, evidentemente.
Se accetti di ritagliare la "cornice", puoi scegliere il 6, se invece
necessiti del tutto di conservare quell'inquadratura, sei costretto a
prendere il 4


> Poi,ho scelto il sensore da 1/3 su una scelta di :
>
> 1/4'' 1/3'' 1/2'' 2/3'' 1''
>
> Ma i vari "Formato del sensore " sono le dimensioni, in pollici, del
> sensore CMOS ?

Esatto. La dimensione della diagonale dell'area sensibile.
In gergo, il "target".


> La mia telecamera, per esempio, ha 1/3” Progressive Scan CMOS, sarebbe
> quello che ho scelto ?

Evidentemente.


> Perche' ci sono varie dimensioni del sensore CMOS ? Quelli piu' grandi
> vedono di piu' e meglio ? Raccolgono piu' informazioni ?

Generalmente, si.

Per quel che riguarda la mera qualita' di immagine (dinamica e rumore),
piu' e' grande il sensore, piu' il sensore e' performante. Questo, a
parita di numero di pixel, va specificato, perche' a fare la differenza
e' la dimensione del singolo pixel, non di tutta la matrice.

Sensori di misura diversa ma con numero di pixel diverso, invece,
possono essere perfettamente equivalenti come dinamica e rumore, e la
differenza e' combinazione della resa con le ottiche.
Questo perche' la misura del target porta con se' l'ampiezza
dell'immagine catturata.

Esempio: usato su un sensore piccolo tipo quelli per videosorveglianza,
un obiettivo da 12mm e' un tele, mentre se lo usi su un sensore grande
tipo quello di una fotocamera diventa un obiettivo ultragrandangolare.


Siccome il tuo punto di partenza e' l'angolo di cattura, in ogni caso
scegliere una camera con un sensore piu' grande, a parita' di "visione",
comportera' una miglior resa delle immagini, soprattuto in condizioni di
bassa luce.


Tutto questo, al netto delle tecnologie usate... poi bisogna vedere come
le cose vengono fatte.



sandro
pierino 27 Lug 2017 18:02
....
>>
>> Ok, ma non trovo la specifica precisa *grandangolare* forse e'
>> espressa in inglese ma non saprei come si scrive, quella che ho
>> indicato sarebbe "grandangolare" ?
>
> L'aggettivo usa un sistema di riferimento fisiologico, l'angolo di vista
> dell'occhio umano.
> Si considera per convenzione, di circa 40° l'angolo "normale", ossia,
> l'angolo entro il quale con la vista si concentra l'attenzione.
>
> Angoli di vista piu' stretti vengono attribuiti ad obiettivi "tele" (o
> teleobiettivi, che dir si voglia), angoli piu' grandi ad obiettivi
> "grandangolari", come il nome ben suggerisce.
>
> Per cui, nella lista che hai riportato, possiamo riconoscere tutti e tre
> i tipi:
> 84° grandagolare
> 55° normale (direi, leggermente grandangolare)
> 24° e 19° teleobiettivi
>

Ok, benissimo, molto chiaro..
...
>> Si, beh, sarebbe interessante vedere almeno qualche metro del percorso
>> che fa, giusto per avere piu' informazioni, quindi 80° andrebbe bene?
>> Se scegliessi un' angolo minore, ad esempio, il minimo, 19,1°, vedrei
>> meno in 'larghezza' ma "meglio" in qualita' ?
>
> Credo che per la vicinanza, 80° siano del tutto suggeriti.
> Se prendessi un 19°, avresti un'ottimo primo piano della sola maniglia
> della finestra, probabilmente...
>

Ok, bene..

>
> Domanda:
> Non hai una fotocamera vulgaris dotata di ottica zoom, con la quale
> sceglierti l'inquadratura desiderata (dalla posizione esatta in cui
> andrai a mettere la telecamera di sorveglianza), eppoi ti vai a leggere
> che focale risulta...?
>

Hum no, pero' la potrei procurare, ma tutte indicano la focale ?
>
>
> sandro

Grazie 1000
sandro 28 Lug 2017 00:29
Il 27/07/2017 18.02, pierino ha scritto:
> ....
>>>
>>> Ok, ma non trovo la specifica precisa *grandangolare* forse e'
>>> espressa in inglese ma non saprei come si scrive, quella che ho
>>> indicato sarebbe "grandangolare" ?
>>
>> L'aggettivo usa un sistema di riferimento fisiologico, l'angolo di
>> vista dell'occhio umano.
>> Si considera per convenzione, di circa 40° l'angolo "normale", ossia,
>> l'angolo entro il quale con la vista si concentra l'attenzione.
>>
>> Angoli di vista piu' stretti vengono attribuiti ad obiettivi "tele" (o
>> teleobiettivi, che dir si voglia), angoli piu' grandi ad obiettivi
>> "grandangolari", come il nome ben suggerisce.
>>
>> Per cui, nella lista che hai riportato, possiamo riconoscere tutti e
>> tre i tipi:
>> 84° grandagolare
>> 55° normale (direi, leggermente grandangolare)
>> 24° e 19° teleobiettivi
>>
>
> Ok, benissimo, molto chiaro..
> ...
>>> Si, beh, sarebbe interessante vedere almeno qualche metro del
>>> percorso che fa, giusto per avere piu' informazioni, quindi 80°
>>> andrebbe bene? Se scegliessi un' angolo minore, ad esempio, il
>>> minimo, 19,1°, vedrei meno in 'larghezza' ma "meglio" in qualita' ?
>>
>> Credo che per la vicinanza, 80° siano del tutto suggeriti.
>> Se prendessi un 19°, avresti un'ottimo primo piano della sola maniglia
>> della finestra, probabilmente...
>>
>
> Ok, bene..
>
>>
>> Domanda:
>> Non hai una fotocamera vulgaris dotata di ottica zoom, con la quale
>> sceglierti l'inquadratura desiderata (dalla posizione esatta in cui
>> andrai a mettere la telecamera di sorveglianza), eppoi ti vai a
>> leggere che focale risulta...?
>>
>
> Hum no, pero' la potrei procurare, ma tutte indicano la focale ?

Praticamente tutte, se non la indicano in camera, la scrivono nei
metadati EXIF che accompagnano il ******* JPG dell'immagine.



sandro
rondine 28 Lug 2017 05:17
Il giorno giovedì 27 luglio 2017 16:01:29 UTC+2, pierino ha scritto:
> Il 27/07/2017 13:00, rondine ha scritto:
>> correggo l' indirizzo
>> http://www.microtelecamere.it/lenti/calcolo-focale.htm
>>
>>
>
> Ok , benissimo , allora ho provato :
>
> *********
> In base ai dati impostati
>
> Larghezza della scena: 2000 mm
>
> Altezza della scena: 2000 mm
>
> Distanza tra il soggetto e la lente: 3000 mm
>
> Sensore: 1/3
>
> occorrerà un obiettivo di focale pari a circa 5,4.
>
> Scegliere una lente a focale fissa con il valore più vicino per difetto,
> oppure una lente con focale regolabile in cui il valore trovato sia
> compreso fra il limite minimo e massimo.
> ********
>
> Cosa vuol dire: obiettivo focale pari a circa 5,4 ? Come e' espressa
> questa misura, in mm ?
>
> Sarebbe la lente ?
> Lens :
> -I3: 4,6mm;
> -I5: 4,6,12mm;
> -I8: 6,12,16mm;
>
> Ma non vedo il valore 5,4
>
> Poi,ho scelto il sensore da 1/3 su una scelta di :
>
> 1/4'' 1/3'' 1/2'' 2/3'' 1''
>
> Ma i vari "Formato del sensore " sono le dimensioni, in pollici, del
> sensore CMOS ?
>
> La mia telecamera, per esempio, ha 1/3” Progressive Scan CMOS, sarebbe
> quello che ho scelto ?
>
> Perche' ci sono varie dimensioni del sensore CMOS ? Quelli piu' grandi
> vedono di piu' e meglio ? Raccolgono piu' informazioni ?
>
> Grazie

..io penso senza ripassarmi le cose per pigrizia che un obbiettivo fotografico
tu possa pensarlo come una sola lente,
e che quindi la distanza focale, valga come per una lente molto sottile, la
distanza dal piano della stessa a dove si concentrerebbero i
raggi, la colpissero tutti in maniera parallela
..penso indicativamente a dove s' incendia la carta quando puntiamo il sole

La distanza focale (f) è una caratteristica importante in quanto subito ti da
la possibilità con la formula dei punti coniugati
1/f=(1/s1)+(1/s2)
di conoscere la relazione tra un punto che si trova sul piano dell' immagine a
distanza (s1) ed uno che si trova
sul piano di messa a fuoco a distanza (s2) dal "piano" della lente immaginata
molto sottile

..se disegni le cose, messe e calcolate le rispettive distanze, trovi subito con
la trigonometria l' angolo di ripresa che t' interessa e tutte le altre
grandezze... prova..


Poi l' obbiettivo ideale sarebbe un forellino piccolissimo, idealmente un punto,
che darebbe lo stessa messa a fuoco per tutte le distanze,
pertanto più il diaframma sta chiuso più la profondità di messa a fuoco è
maggiore a discapito invece della luminosità
..lo stesso penso si possa dire se la lente è molto grande o molto piccola a
parità di focale

Per la fotografia a parità di grana più il negativo è grande e più l'
immagine resa viene dettagliata a parità di angolo di ripresa
lo stesso varrà per i sensori delle telecamere a parità di densità dei pixel
...argomento a parte le distorsioni

poi apri internet e senza fidarti ciecamente di chicchessia studiati le cosine
da te!
pierino 28 Lug 2017 07:57
....
>> Hum no, pero' la potrei procurare, ma tutte indicano la focale ?
>
> Praticamente tutte, se non la indicano in camera, la scrivono nei
> metadati EXIF che accompagnano il ******* JPG dell'immagine.

Ah, uh, bene, quindi la camera fornisce un ******* jpg, che possi salvare,
ed un ******* metadati EXIF ?

Cosa vuol dire "accompagnano" , sono dei ******* distinti dai jpg che si
possono salvare ?

Grazie
sandro 28 Lug 2017 12:24
Il 28/07/2017 07.57, pierino ha scritto:
> ....
>>> Hum no, pero' la potrei procurare, ma tutte indicano la focale ?
>>
>> Praticamente tutte, se non la indicano in camera, la scrivono nei
>> metadati EXIF che accompagnano il ******* JPG dell'immagine.
>
> Ah, uh, bene, quindi la camera fornisce un ******* jpg, che possi salvare,
> ed un ******* metadati EXIF ?
>
> Cosa vuol dire "accompagnano" , sono dei ******* distinti dai jpg che si
> possono salvare ?

Mi sono male espresso, scusami.
I metadati EXIF sono embeddati nel ******* JPG, assieme all'immagine,
quindi vengono letti da un SW di visualizzazione che possa farlo.
In genere, quasi tutti tra quelli piu' evoluti.



sandro
sandro 28 Lug 2017 12:44
Il 28/07/2017 05.17, rondine ha scritto:
>
> Per la fotografia a parità di grana più il negativo è grande e più l'
> immagine resa viene dettagliata a parità di angolo di ripresa lo
> stesso varrà per i sensori delle telecamere a parità di densità dei
> pixel ...argomento a parte le distorsioni
Detta semplicemente cosi', non e' ortodossa, perche' l'affermazione e'
vera in quanto sottintende che il target finale, ossia, la stampa (o
nell'immagine elettronica, il display), sara' dello stessa dimensione,
mentre a variare saranno le lunghezze focali delle ottiche.


Invece, il "dettaglio" di un target, tradotto, la dimensione del piu'
piccolo particolare risolvibile, e' unica funzione della dimensione del
"quanto" fotosensibile, chiamalo pixel per il sensore e chiamalo
granello d'alogenuro, per la pellicola.
Quanti poi questi pixel siano, per sensori grandi o piccoli, e' un
numero che non entra nel bilancio della mera capacita' di risolvenza del
sensore, perche', comunque, al di sotto della dimensione del singolo
elemento non si potra' scendere, nella lettura.

Vi entra solamente quando si fa riferimento alla dimensione della
stampa/visualizzazione che, fermo restando la stessa dimensione per una
immagine ripresa con due target diversi, risulta con dettagli maggiori
laddove e' maggiore il target.
Ma questo comporta l'uso di ottiche di diversa lunghezza focale, ed e'
qui il punto.


Il vecchio Me***** Formato non usava pellicole con grana piu' fine di
quella del 35mm ma, solamente, aveva un'area 4 volte piu' grande. Era il
minor ingrandimento in fase di stampa a cui veniva sottoposto il film,
che poi determinava il fatto che i dettagli sulla stampa finale erano
piu' risoluti, a pari dimensione di carta.



sandro
pierino 29 Lug 2017 08:33
....
>
> Mi sono male espresso, scusami.
> I metadati EXIF sono embeddati nel ******* JPG, assieme all'immagine,
> quindi vengono letti da un SW di visualizzazione che possa farlo.
> In genere, quasi tutti tra quelli piu' evoluti.
>

Ah, bene, grazie, cpme sw di visualizzazione intendi visualizzazione dei
jpg come Photoshop, per esempio ?
RobertoA 29 Lug 2017 09:06
Il 29/07/2017 08:33, pierino ha scritto:
> ....
>>
>> Mi sono male espresso, scusami.
>> I metadati EXIF sono embeddati nel ******* JPG, assieme all'immagine,
>> quindi vengono letti da un SW di visualizzazione che possa farlo.
>> In genere, quasi tutti tra quelli piu' evoluti.
>>
>
> Ah, bene, grazie, cpme sw di visualizzazione intendi visualizzazione dei
> jpg come Photoshop, per esempio ?
>
>
Tre metri e' una distanza ideale per vedere bene
Tieni conto che la telecamera media ha un'apertura di 90gradi circa
A tre metri, con apertura 90gradi, inquadri anche troppo, anche senza
scomodare le grandangolari
Ti consiglio una varifocal motorizzata, cosi' una volta installata, la
setti al massimo ingrandimento possibile, solo della zoan che ti interessa
Una roba tipo le RLC-411 o *****oghe, tra i 100 ed i 150 euro trovi molti
dispositivi

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Passione per l'elettronica | Tutti i gruppi | it.hobby.elettronica | Notizie e discussioni elettronica | Elettronica Mobile | Servizio di consultazione news.